Cinzia Caggia

Professore associato di Microbiologia agraria [AGR/16]
Ufficio: Via Santa Sofia, 100 - 1° piano
Email: ccaggia@unict.it
Telefono: 095 7580218
Sito web: orcid.org/0000-0002-2688-9536
Orario di ricevimento: Tutti i giorni per appuntamento


Notizie personali

Nata a Vittoria (RG) il 19 settembre 1971

Nazionalità: Italiana

CF: CGGCNZ7159M088E

Sposata e Madre di tre figli: Roberta (04/04/2004); Stefano (08/04/2005); Germano (11/10/2010)

Contatti: ccaggia@unict.it; 095-7580218

Università degli Studi di Catania: Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente (Di3A), via Santa Sofia, 98 95124 Catania (CT), I piano.

Professore Associato Microbiologia Agraria (SSD: AGR16)

Abilitata alla I fascia, BANDO D.D. 1532/2016, SETTORE CONCORSUALE 07/I1, MICROBIOLOGIA AGRARIA (dal 28/3/2017 al 28/3/2023, art. 16, comma 1, Legge 240/10).

Catania 8/11/2017

Laureata con lode presso l'Università di Catania, in Scienze e Tecnologie Alimentari, nel 1995. Nel 2000 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in "Biotecnologie degli Alimenti", presso l’Università di Catania, discutendo una tesi dal titolo "Miglioramento genetico di ceppi di lievito di interesse vinario", svolta, in parte, presso l'Institute of Wine Biotechnology dell'Università di Stellenbosch, in Sud Africa. Nel 2000 ha frequentato il Department of Viticolture and Enology di Davis, University of California.

Dal 1 ottobre 2001 è professore associato di Microbiologia Agraria (SSD AGR16) presso l’Università degli Studi di Catania.

E' tutor di numerose tesi di dottorato, coautore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche, su riviste internazionali nazionali e atti di congressi, nonché relatore di oltre 100 tesi di laurea sia magistrale sia triennale.

 

Ruoli accademici ricoperti

Dal 2017 è membro del Collegio dei Docenti per il Dottorato di Ricerca in “Biotecnologie” (codice DOT1708221).

Dal 2012 al 2016 è stata Presidente del Consiglio di Corso di Studio di Scienze e Tecnologie Alimentari, L26 (Universita’ degli Studi di Catania).

Dal 2014 al 2016 è stata membro del Collegio dei Docenti per il Dottorato Internazionale in “Agricoltural, Food and Environmental Science”, dell'Università degli Studi di Catania.

Dal 2001 al 2014 è stata membro del Collegio dei Docenti per il Dottorato di Ricerca in "Scienze e Tecnologie Alimentari".

Dal 2015 è registrata all’Albo ANVUR di degli Esperti Disciplinari per la valutazione dei CdS come (CEV).

Eletta Consigliere in seno al Direttivo SIMTREA per il triennio 2016-2018.

Dal 2014, su proposta del Coordinamento Nazionale dei Corsi di Studio in Scienze e Tecnologie Alimentari (COSTAL), è componente del gruppo di esperti per il test sulle competenze disciplinari (TECOD), settore Food, nell’ambito dell’area Scienze Agrarie.

Dal 2014 è componente del Consiglio di Presidenza del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente.

Dal 2013 è Segretario della Giunta del Coordinamento Nazionale dei Corsi di Studio in Scienze e Tecnologie Alimentari.

Dal 2013 è docente di riferimento per il corso di laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari (L26) di Catania.

Dal 2013 è Responsabile della Sezione di Microbiologia Agroalimentare del Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali, e dal 2014 della medesima Sezione del Dipartimento di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente. 

Dal 2012 è componente del Gruppo di Gestione Qualità sia per il corso di laurea triennale che per il corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari, Università degli Studi di Catania.

Dal 2002 è socio della Società Italiana di Microbiologia Agraria, Alimentare e Ambientale, in seno alla quale, fino al 2009 è stata membro dell’Osservatorio della didattica.

E’ stata componente della Commissione Paritetica per il Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agroalimentari e Ambientali; membro rappresentate dei professori di II fascia in seno alla giunta del Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agrarie e Alimentari; vice Direttore del Dipartimento di Orto Floro Arboricoltura e Tecnologie Agro-Alimentari; membro di numerose commissioni tra cui si citano quelle relative a: esami di abilitazione alla professione di Tecnologo Alimentare; conferma in ruolo dei Ricercatori Universitari per il SSD AGR/16; copertura posti di ricercatore universitario (SSD AGR/16); esami finali di dottorato di ricerca in numerose sedi; esami di ammissione al dottorato di ricerca; accesso ai corsi di tirocinio formativo attivo per la classe A-057/Scienze degli Alimenti; accesso ai corsi di laurea triennali Scienze e Tecnologie Alimentari - Scienze e Tecnologie Agrarie e Pianificazione e Tutela del Territorio e del Paesaggio.

 

Incarichi ministeriali

Nel 2016 e’ stata revisore per la VQR 2011-2014 per conto dell’ANVUR (GEV 02,05, 06, 07), valutatore esterno di progetti per l’attribuzione di assegni di ricerca (per l’Università degli Studi dell’Insubria), valutatore per Bando di Ateneo Joint Projects 2016 (per l’Università degli studi di Verona).

Ha fatto parte dell'Albo degli Esperti CIVR per l’esercizio della valutazione della ricerca nazionale (VTR) organizzato dal Comitato di Indirizzo per la Valutazione della Ricerca (CIVR). Come membro dell’albo esperti Miur, è stata revisore per i Progetti di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN), per i progetti FIRB e per i progetti SIR.

 

Ruoli ricoperti

Dal 2015 è componente del il Comitato Scientifico del Consorzio di Tutela del Formaggio Piacentinu Ennese.

Dal 2013 è componente del Comitato Scientifico del Consorzio di Ricerca Filiera Lattiero Casearia di Ragusa (quadriennio 2013-2017).

E’ stata tutor di numerosi assegni di ricerca per il SSD AGR16, tutor per una borsa di post-dottorato, supervisor di studenti provenienti da università extraeuropee; responsabile scientifico per una borsa "Contributi per la promozione dell'addestramento alla ricerca scientifica di laureandi e neolaureati presso Università ed Istituti di ricerca italiani e stranieri" sponsorizzata dall'Università di Catania. E’ stata responsabile scientifico, come “tutor universitario”, per una “Borse di ricerca per innovare i sistemi locali”, per "Iniziative di ricerca diffusa: Progetto Giovani Ricercatori” dell’Ateneo di Catania.

Svolge attività di revisore per numerose riviste scientifiche internazionali del settore, quali:  Food Microbiology; International Journal of Food Microbiology; Biotechnology Progress; Journal of Applied Microbiology; Food Technology and Biotechnology; Annals of Microbiology; Process Biochemistry; Food Control; International Journal of Agricultural Science; Archives of Microbiology, Journal of Food Quality; International Journal of Food Science and Technology; Journal of Food Protection.

Ha contribuito all’organizzazione del “Two days Specialized Training Workshop on Halal Industry (Food, Cosmetics & Logistic), Ragusa 6 e 7 maggio 2016. E’ stata componente del Comitato Scientifico del "Global Halal Forum”, organizzato in collaborazione con l'Halal Research Council, a Palermo dal 26 al 27 maggio 2017.  

Organizzatore, in collaborazione con l’AIRC (Delegazione di Catania) della Giornata di studio Agricoltura, Alimentazione e Salute, 19 marzo 2015 presso il Di3A.

 

Progetti finanziati da enti pubblici

2012/16: KBBE.2012.3.5-03 - Water4Crops – Biotechnological waste water treatments and reuse in agronomical systems Call: FP7-KBBE-2012-6 “EU Integrating biotreated wastewater reuse and valorization with enhanced water use efficiency (WEF) to support the Green Economy in EU and India”; Work Programme 2012 “Cooperation” Theme 2: Food, Agriculture and Fisheries and Biotechnology; Activity 2.3: Life sciences, biotechnology and biochemistry for sustainable non-food products and processes; Area 2.3.5: Environmental biotechnology (collaboratore scientifico).

2012/14: Progetto PON 02_00451_3361909 SHELF-LIFE, Titolo del progetto: “Utilizzo integrato di approcci tecnologici innovativi per migliorare la shelf-life e preservare le proprietà nutrizionali di prodotti agroalimentari”. Titolo attività: “Miglioramento della qualità e della shelf-life di vegetali di IV gamma mediante la messa a punto di strategie rivolte al contenimento della carica microbica” (collaboratore scientifico);

2007/13: Misura 124 del PSR 2007/13– Cooperazione per lo sviluppo di nuovi prodotti, processi  e tecnologie nei settori agricolo e alimentare, e in quello forestale “Applicazioni di processi innovativi per la valorizzazione dei prodotti e dei sottoprodotti della filiera olivicola” (domanda n. 9475002326). Titolo attività: “Impiego di ceppi selezionati per la fermentazione di olive da tavola al naturale”. GURS n° 29 del 26/06/2009 (Responsabile azione di ricerca);

2002/05: Progetto MIURIsolamento e caratterizzazione dei ceppi di batteri lattici implicati nella fermentazione malolattica su mosti di uva di riferimento rappresentative del territorio. Studio comparato della popolazione microbica presente in campo ed in cantina dopo trattamento con enzimi”, (n° protocollo: 9106). Programma di Ricerca Industriale a finanziamento 297/99. Titolo del progetto “Nuovi sistemi integrati per la salvaguardia delle caratteristiche nutrizionali ed organolettiche dei vini del mezzogiorno”, Cantina Sociale dell’Alto Belice, Palermo (Responsabile scientifico); 

 

2002/04: Progetto MIPAFAnalisi sensoriale e microbiologica di agrumi affettati pronti per il consumo”, Unità di Microbiologia Operativa 6-AZ-4B, Sezione n. 4, “Utilizzo alternativo al consumo fresco di frutti di agrumi”, nell’ambito del progetto “Ricerche e Sperimentazione nel Settore dell’Agrumicoltura Italiana” (Responsabile scientifico dell’Unità di Microbiologia);

 

2002/04: Progetto PRIN 2002Effetti delle basse e bassissime pressioni parziali di ossigeno sulla vitalità di cellule di Listeria innocua inoculate in un sistema alimentare modello”. Titolo ricerca “Studio degli effetti delle basse e bassissime pressioni parziali di ossigeno sulla qualità degli alimenti al consumo” (codice progetto 2002078159) (Responsabile scientifico di Unità di Ricerca)

 

Progetti di Ateneo (Università degli Studi di Catania)

2008 e 2011: “Studio delle caratteristiche tecnologiche di ceppi di L. rhamnosus per la fermentazione di nuovi alimenti probiotici” (Responsabile scientifico);

2007: “Batteri lattici e amine biogene negli alimenti tradizionali” (Responsabile scientifico)

2005/06: “Sicurezza e shelf-life di insalate di IV gamma” (Responsabile scientifico);

2004/05 “Monitoraggio molecolare della popolazione di lieviti in paste acide per l’industria panaria” (Responsabile scientifico);

2003/04: “Batteri lattici coinvolti nella formazione di aromi in formaggi tradizionali” (Responsabile scientifico);

2001/02: “Caratterizzazione di batteri lattici isolati da paste acide siciliane” (Responsabile scientifico);

 

Progetti di trasferimento tecnologico

2016/17: Argital di F. Ferraro & C. s.n.c., Modica, RG. Titolo del progetto: “Studio della shelf-life di prodotti Argital” (Responsabile scientifico);  

2016/17: La Cava s.r.l., Catania. Titolo del progetto: “Studio degli effetti dell'aggiunta di ceppi di batteri lattici a valenza probiotica durante la stagionatura del formaggio Canestrato siciliano" (Collaboratore scientifico);  

2016/2017: Salute in Campo s.r.l., Brescia. Titolo del progetto: “Studio dell’effetto battericida di detergenti alcalini in impianti sportivi in erba sintetica”. (Collaboratore scientifico);  

2014/15: Ag Pharma s.r.l., Roma.   Titolo del progetto: “Studio degli effetti della lattoferrina e del probiotico sul microbiota vaginale di soggetti affetti da vaginiti batteriche attraverso approcci molecolari coltura-indipendente” (Collaboratore scientifico);

2010/11: ARGITAL di F. Ferraro & C. s.n.c., Modica, RG. Titolo del progetto: “Controllo microbiologico dei prodotti cosmetici durante le differenti fasi di produzione e confezionamento” (Responsabile scientifico);  

2009/10: NOOS, s.r.l., Roma. Titolo del progetto: “Culture-independent approach to study human gastro-intestinal microbiota after assumption of a probiotic strain of Lactobacillus reuteri” (Responsabile scientifico); 

2008/09: Assessorato Agricoltura e Foreste, Regione Siciliana. Titolo del progetto: “Costituzione di una ceppoteca di batteri lattici autoctoni per la fermentazione di olive da tavola siciliane” (Responsabile scientifico);

 2008/09: Kraft Foods, Northfield, Illinois, USA. Titolo del progetto: “Characterization of wild lactic acid bacteria isolated from minimally processed vegetables for their ability to produce flavour compounds in model cheese system” (Responsabile scientifico); 

2008/09: Assessorato Agricoltura e Foreste, Regione Siciliana. Titolo del progetto: “Qualità e sicurezza della frutta di IV gamma dal campo alla tavola” (Responsabile scientifico);

2007/08: ARGITAL di F. Ferraro &C. s.n.c., Modica, RG. Titolo del progetto: Ottimizzazione dei parametri di processo in grado di garantire la shelf-life del prodotto finito a 12 mesi” (Responsabile scientifico);

2005/06: Azienda Extra Bar F.lli Fiasconaro, Palermo. Titolo del progetto: “Studio e messa a punto di una coltura starter mista per prodotti da forno a lievitazione naturale” (Responsabile scientifico);

2003/04: Valle del Dittaino Soc. Coop. A.R.L, Enna. Titolo del progetto: “Studio e messa a punto di una coltura starter mista per panificazione” (Responsabile scientifico);

2002/03: Sibat Tomarchio s.r.l., Catania. Titolo del progetto: “Controllo della qualità microbiologica delle bibite nelle diverse fasi della produzione” (Responsabile scientifico);

2001/02: Compagnia Internazionale Prodotti Agricoli, Catania. Titolo del progetto: “Monitoraggio microbiologico delle acque impiegate per il lavaggio di vegetali” (Responsabile scientifico)

     

Attività di ricerca

L'attività di ricerca di Cinzia riguarda gli alimenti e le bevande fermentate, con particolare interesse ai batteri lattici, ai batteri acetici, ai lieviti, e ai microrganismi patogeni di interesse alimentare. Ulteriori tematiche di ricerca riguardano lo studio delle caratteristiche probiotiche di ceppi isolati da matrici alimentari per la messa a punto di alimenti innovativi e/o bevande funzionali, con particolare attenzione all’influenza dei ceppi sulle dinamiche microbiche del tratto gastro-intestinale umano. Recenti attività di ricerca riguardano la diffusione dell’antibiotico resistenza in ceppi del genere Enterococcus isolati sia da matrici ambientali che da matrici vegetali.

Principali linee di ricerca

·  Studio delle popolazioni microbiche di alimenti fermentati (formaggi, olive da tavola, paste acide, vino, etc);

·  Caratterizzazione fenotipica e genotipica di microrganismi di interesse alimentare e identificazione genotipica di microrganismi a livello di specie e di ceppo;

·  Sicurezza microbiologica degli alimenti: Isolamento e identificazione di patogeni;

·  Messa a punto di colture starter per alimenti fermentati: Caratterizzazione biotecnologica di ceppi microbici; Validazione dei processi tecnologici su scala di laboratorio e su impianto pilota;  

·  Selezione di ceppi di lieviti dotati di caratteristiche enologiche particolari;

·  Studio dell’antibiotico-resistenza all’interno del genere Enterococcus su matrici alimentari e ambientali;

·  Miglioramento della qualità microbiologica e della shelf-life di vegetali minimamente processati mediante la messa a punto di strategie rivolte al contenimento della carica microbica.

 

E’ tutor della tesi di dottorato: “Study of antibiotic resistance in enterococci strains from different sources” (XXXI ciclo) in collaborazione con la Prof. Teresa Coque, Hospital Universitario Ramòn y Cajal, Madrid, Spain.

E’ stata relatore delle seguenti tesi di dottorato:

1.       “Genomic and phenotypic characterization of Lactobacillus strains from human and food origin” (XXIV) in collaborazione con il Prof. De Vos W del "Department of Basic Veterinary Sciences, Division of Microbiology and Epidemiology”, University of Helsinki, Finland.

2.       “Probiotics features of food-associated Lactobacillus rhamnosus strains (XXII ciclo) svolta in collaborazione con l'Institute of Food Research of Norwich (UK), Model Gut Exploitation Platform.

3.       “Characterization of a novel bacteriocin to be used as food-preservative"(XXII ciclo).

4.       “Bacterial ecology in minimally processed vegetables and application of a bacteriocin as biopreservatives” (XX ciclo), in collaborazione con il Prof. Todd R. Klaenhammer, Department of Food Science of North Caroline State University (USA), nell’ambito del progetto “Functional genomic analysis of bacteriocin production in lactic acid bacteria”

5.       “Caratterizzazione della popolazione di batteri lattici isolati durante il processo di vinificazione” (XVIII ciclo);

6.       “Identificazione dei batteri acetici isolati da aceto balsamico tradizionale” (XVII ciclo) svolta in collaborazione con il Lehrstuhl für Mikrobiologie Technische Universität München, Germany.

E’ stata co-tutor per la tesi di dottorato: Lactobacillus rhamnosus: a versatile probiotic species for food and human applications” (XXVIII ciclo), svolta in collaborazione con Prof. E. Zoetendal, Laboratory of Microbiology, Wageningen University, the Netherlands.

Catania, 8/11/2017

PUBBLICAZIONI:

Pubblicazione in volume editoriale 

E’ co-editore, insieme alla Prof.ssa Randazzo Cinzia Lucia e al Prof. Neviani Erasmo, di un libro in lingua inglese “Cheese Ripening: Qualità, Safety and Health Aspects” della serie “Advances in Food Safety and Food Microbiology” edita da Anderson de Souza Sant'Ana and Bernadette DGM Franco (University of São Paulo, Brazil) ISBN 2152-2006, pubblicato da Nova Science Publisher Inc, New York, USA (2013).

Pubblicazioni di capitoli in volumi collettivi

1.        Randazzo CL, Pino A, Van Hoorde K, Caggia C (2017) “LAB species and strain identification”. Chapter 8. In: Microbiology in Dairy Processing: Challenges and Opportunities. Wiley-Blackwell. ISBN: 978-1-119-11480-2.

2.    Randazzo CL, Rajendra R, Caggia C (2010) “Lactic acid bacteria in table olive fermentation”. In: “Olives and Olive Oil in Health and Disease Prevention (Ed Preedy VR and Watson RR) pp 369-376, Elsevier: 978-0-12-374420-3.

3.        Caggia C, Randazzo CL, Scifò GO (2007) “Vegetali di IV gamma”. In “La Microbiologia Applicata alle Industrie Alimentari” (Ed L Cocolin, G Comi)” pp 359-414, Aracne Editrice Srl (Rimini), ISBN: 978-88-548-1109-6.

4.        Randazzo CL, Pitino I, Caggia C (2013) “Pecorino Crotonese cheese: a source of microbial biodiversity with potential probiotic features”.  In “Handbook of Cheese in Health”, (Ed VR Preedy, RR Watson, VB Patel) pp 211-226. Wageningen Academic Publisher, Wageningen, The Netherlands, DOI: 10.3920/978-90-8686-766-01.   

 

Pubblicazioni in riviste internazionali

  1. Pino A, Liotta L, Randazzo CL, Todaro A, Mazzaglia A, De Nardo F, Chiofalo V, Caggia C (2018) Polyphasic approach to study physico-chemical, microbiological and sensorial characteristics of artisanal Nicastrese goat’s cheese. Food Microbiology, 70: 143 – 154.
  2. Pino A, Giunta G, Randazzo CL, Caruso S, Caggia C, Cianci A (2017) Bacterial biota of women with bacterial vaginosis treated with lactoferrin as therapeutic approach: an open prospective randomized trial. Manuscript Number: ZMEH-2017-0006. Microbial Ecology in Health & Disease, 28:1357417.
  3. Pino A, Van Hoorde K, Pitino I, Russo N, Carpino S, Caggia C, Randazzo C (2017) Survival of potential probiotic lactobacilli used as adjunct cultures on Pecorino Siciliano cheese ripening and passage through the gastrointestinal tract of healthy volunteers. International Journal of Food Microbiology, 252: 42-52.
  4. Carpino S, Randazzo CL, Pino A, Russo N, Rapisarda T, Belvedere G, Caggia C (2017) Influence of PDO Ragusano cheese biofilm microbiota on flavour compounds formation. Food Microbiology 61: 126-135.
  5. Randazzo CL, Todaro A, Pino A, Corona O, Caggia C (2017) Microbiota and metabolome during controlled and spontaneous fermentation of Nocellara Etnea table olives. Food Microbiology  vol. 65, p. 136-148, ISSN: 0740-0020
  6. Guarcello R, Carpino S, Gaglio R, Pino A, Rapisarda T, Caggia C, Marino G, Randazzo CL, Settanni L, Todaro M. (2016) A large factory-scale application of selected autochthonous lactic acid bacteria for PDO Pecorino Siciliano cheese production. Food Microbiology, 59, 66-75
  7. Randazzo CL, Restuccia C, Mancini A, Muccilli S, Gatti M, Caggia C (2016). Ragusana donkey milk as a source of lactic acid bacteria and yeast strains of dairy technological interest. International Journal of Dairy Science & Processing (IJDSP), 3, 38-46
  8.   Caggia C, De Angelis M, Pitino I, Pino A, Randazzo CL (2015) Probiotic features of Lactobacillus strains isolated from Ragusano and Pecorino Siciliano cheeses. Food Microbiol 50: 109-117
  9. Solieri L, Verspohl A, Bonciani T, Caggia C, Giudici P (2015). Fast method for identifying inter- and intra-species Saccharomyces hybrids in extensive genetic improvement programs based on yeast breeding. J Appl Microbiol, DOI: 10.1111/jam.12827.
  10. Randazzo CL, Pino A, Ricciardi L, Romano C, Comito D, Arena E, Saitta S, Caggia C (2015) Probiotic supplementation in systemic nickel allergy syndrome patients: study of its effects on lactic acid bacteria population and on clinical symptoms. J Appl Microbiol 118: 202-211.
  11. Randazzo CL, Todaro A, Pino A, Pitino A, Corona O, Mazzaglia A, Caggia C (2014) Giarraffa and Grossa di Spagna naturally fermented table olives: effect of starter and probiotic cultures on chemical, microbiological and sensory traits. Food Res Int, 62: 1154-1164.
  12. Douillard FP, Ribbera A, Järvinen HM, Kant R, Pietilä TE, Randazzo C, Paulin L, Laine PK, Caggia C, von Ossowski I, Reunanen J, Satokari R, Salminen S, Palva A, de Vos WM (2013) Comparative genomic and functional analysis of Lactobacillus casei and Lactobacillus rhamnosus strains marketed as probiotics. Appl Environ Microbiol 79: 1923-1933.
  13. Douillard FP, Ribbera A, Kant R, Pietila TE, Järvinen HM, Messing M,  Randazzo CL,  Paulin L, Laine P, Ritari J,  Caggia C, Lähteinen T, Brouns SJJ,  Satokari R, von Ossowski I, Reunanen J, Palva A, de Vos WM (2013) Comparative genomic and functional analysis of 100 Lactobacillus rhamnosus strains and their comparison with strain GG. Plos Genetics 9: 1-15.
  14. Randazzo CL, Pitino I, Licciardello F, Muratore G, Caggia C (2013) Survival of Lactobacillus rhamnosus probiotic strains in peach jam during storage at different temperatures. Food Sci Technol, Campinas 33: 1-8.
  15. Licciardello F, Muratore G, Spagna G, Branca F, Ragusa L, Caggia C, Randazzo CL, Restuccia C (2013) Evaluation of some quality parameters of minimally processed white and violet-pigmented cauliflower curds. Acta Horticolturae 1005: 301-307. 
  16. Randazzo CL, Ribbera A, Pitino I, Romeo FV, Caggia C (2012) Diversity of bacterial population of table olives assessed by PCR-DGGE analysis. Food Microbiol 32: 87-96.
  17. Rapisarda P, Caggia C, Bellomo SE, Pannuzzo P, Restuccia C, Timpanaro N, Lanza CM (2012) Shelf-life of minimally processed blood oranges as effected by modified atmosphere packaging. Ital J Food Sci 24: 41-48.
  18. Pitino I, Randazzo CL, Cross KL, Parker ML, Bisignano C, Wickham MS, Mandalari G, Caggia C (2012) Survival of Lactobacillus rhamnosus strains inoculated in cheese matrix during simulated human digestion. Food Microbiol 31: 57-63.
  19. Restuccia C, Muccilli S, Palmeri R, Randazzo CL, Caggia C, Spagna G (2011) An alkaline b-glucosidase isolated from an olive brine strain of Wickerhamomyces anomalus. FEMS Yeast Res 11: 487-493.
  20. Randazzo CL, Fava G, Tomaselli F, Romeo FV, Pennino G, Vitello E, Caggia C (2011) Effect of kaolin and copper based products and of starter cultures on green table olive fermentation. Food Microbiol 28: 910-919.
  21. Restuccia C, Muratore G, Muccilli S, Randazzo CL, Caggia C, Mazzaglia A, Lanza CM, Licciardello F, Giudici P (2011) Saccharomyces hybrids as a tool for improving the quality of Moscato di Siracusa DOC wine. Ital J Food Sci 23: 28-35.
  22. Scuderi D, Restuccia C, Chisari M, Barbagallo RN, Caggia C, Giuffrida F (2011) Salinity of nutrient solution influences the shelf-life of fresh-cut lettuce grown in floating system. Postharvest Biol Tec 59: 132-137.
  23. Muccilli C, Caggia C, Randazzo CL, Restuccia C (2011) Yeast dynamics during the fermentation of brined green olives treated in the field with kaolin and Bordeaux mixture to control the olive fruit fly. Int J Food Microbiol 148: 15-22.
  24. Randazzo CL, Pitino I, Ribbera A, Caggia C (2010) Pecorino Crotonese cheese: study of bacterial population and flavour compounds. Food Microbiol 27, 365-374.
  25. Pitino I, Randazzo CL, Mandalari G, Lo Curto A, Faulks RM, Le Marc Y, Bisignano C, Caggia C, Wickham SJ (2010) Survival of Lactobacillus rhamnosus strains in the upper gastro-intestinal tract. Food Microbiol 27, 1121-1127.
  26. Pitino I, Randazzo CL, Mandalari G, Foulks RM, Caggia C, Wickham MSJ (2010) Survival of Lactobacillus rhamnosus strains inoculated in the upper gastro-intestinal tract. J  Biotechnol 150, p S566.
  27. Randazzo CL, Caggia C, Neviani E (2009) Application of molecular approaches to study lactic acid bacteria in artisanal cheeses. J Microbiol Meth 78: 1-9.
  28. Caggia C, Scifò GO, Restuccia C, Randazzo CL (2009) Growth of acid-adapted Listeria monocytogenes in orange juice and in minimally processed orange slices. Food Control 20:59-66.
  29. Scifò GO, Randazzo CL, Restuccia C, Fava G, Caggia C (2009) Listeria innocua growth in fresh cut mixed leaf salad packaged in modified atmosphere. Food Control 20: 611-617.
  30. Randazzo CL, Scifò GO, Tomaselli F, Caggia C (2009) Polyphasic characterization of bacterial community in fresh cut salads. Int J Food Microbiol 128: 484-490.
  31. Randazzo CL, Pitino I, Scifò GO, Caggia, C (2009) Biopreservation of minimally processed iceberg lettuces using a bacteriocin produced by Lactococcus lactis wild strain. Food Control 20: 756-763.
  32. Quatrini P, Marineo S, Puglia AM, Restuccia C, Caggia C, Randazzo CL, Spagna G, Barbagallo R, Palmeri R, Giudici P (2008) Partial sequencing of the beta-glucosidase encoding gene from yeast strains isolated from musts and wines. Ann Microbiol 58: 503-508.
  33. Randazzo CL, Pitino I, De Luca S, Scifò GO, Caggia C (2008) Effect of wild strains used as starter cultures and adjunct cultures on the volatile compounds of the Pecorino Siciliano cheese. Int J Food Microbiol 122: 268-278.
  34. Randazzo CL, De Luca S, Todaro A, Restuccia C, Lanza MC, Spagna G, Caggia C (2007) Preliminary characterization of wild lactic acid bacteria and their abilities to produce flavour compounds in ripened model cheese system. J Appl Microbiol 103:427-435.
  35. Muratore G, Nicolosi Asmundo C, Lanza CM, Caggia C, Licciardello F, Restuccia C (2007)  Influence of fermentation by Saccharomyces uvarum on volatile acidity, aromatic and sensory profile of Malvasia delle Lipari wine. Food Technol Biotech 45: 101-106.
  36. Restuccia C, Giusino F, Licciardello F, Randazzo C, Caggia C, Muratore G (2006) Biological control of peach fungal pathogens by commercial  products and indigenous yeasts. J Food Prot 69: 2465–2470.
  37. Rapisarda P, Caggia C, Lanza CM, Bellomo SE, Pannuzzo P, Restuccia C (2006) Physicochemical, microbiological, and sensory evaluation of minimally processed Tarocco clone oranges packaged with 3 different permeability films. J Food Sci 71: 299-306
  38. Restuccia C, Randazzo CL, Caggia C (2006) Influence of packaging on spoilage yeast population in minimally processed orange slices. Int J Food Microbiol 109: 146-150.
  39. Gullo M, Caggia C, De Vero L, Giudici P (2006) Characterization of acetic acid bacteria in “traditional balsamic vinegar. Int J Food Microbiol 106:  209-212.
  40. Randazzo CL, Vaughan EE, Caggia C (2005) Artisanal and experimental Pecorino Siciliano cheese: microbial dynamics during manufacture assessed by culturing and PCR-DGGE analyses. Int J Food Microbiol 109: 1-8.
  41. Randazzo CL, Heilig H, Restuccia C, Giudici P, Caggia C (2005) Bacterial population in traditional sourdough evaluated by molecular methods. J Appl Microbiol 99: 251-258.
  42. Caggia C, Lanza CM, Restuccia C, Spampinato C, Sciuto AG, Rapisarda P, Bellomo SE, Pannuzzo P, Lo Bianco M (2005) Blood orange slices minimally transformed: chemical, microbiological and sensory study. Ital Food Technol 39:19-32.
  43. Caggia C, Lanza CM, Bellomo SE, Pannuzzo P, Lo Bianco M, Restuccia C,  Rapisarda P (2004) Blood orange slices packaged with films of different permeabilities: chemical, microbiological and sensory studies. Ital J Food Sci 16: 275-292.
  44. Caggia C, Randazzo CL, Di Salvo M, Romeo F, Giudici P (2004) Occurrence of Listeria monocytogenes in green table olives. J Food Prot 64: 2189-2194.
  45. Randazzo CL, Restuccia C, Romano AD, Caggia C (2004) Lactobacillus casei, dominant species in naturally fermented Sicilian green olives. Int J Food Microbiol 90: 9-14.
  46. Restuccia C, Pulvirenti A, Caggia C, Giudici P (2002) A beta-glucosidase positive strain of Saccharomyces cerevisiae isolated from grape must. Ann Microbiol 52:47-53.
  47. Pulvirenti A, Caggia C, Restuccia C, Gullo M, Giudici P (2001) DNA fingerprinting methods used for identification of yeasts isolated from Sicilian sourdoughs. Ann Microbiol 51: 107-120.
  48. Caggia C, Restuccia C, Pulvirenti A, Giudici P (2001) Identification of Picchia anomala isolated from yoghurt by RFLP of the ITS region. Int J Food Microbiol 71:71-73.
  49. Pulvirenti A, Nguyen HV, Caggia C, Giudici P, Rainieri S, Zambonelli C (2000) Saccharomyces uvarum a proper species within Saccharomyces sensu strict. FEMS Microbiol Lett 192:191-196
  50. Chiavari, C, Zambonelli C, Benevelli M, Caggia C, Tini V (2000) Structure of foam and film forming cells of Saccharomyces cerevisiae Ann Microbiol 50: 167-176.
  51. Pulvirenti A, Caggia C, Restuccia C, Giudici P, Zambonelli C (2000) Inheritance of mitochondrial DNA in inter-specific Saccharomyces hybrids. Ann Microbiol Enzimol 50:61-64.
  52. Giudici P, Caggia C, Pulvirenti A, Restuccia C (1999) Cryotolerant Saccharomyces strains and spoilage of refrigerated must. Ann Microbiol Enzimol 49:155-161.
  53. Rainieri S, Pulvirenti A, Caggia C, Giudici P (1998) Electrophoretic profile of thermotolerant Saccharomyces cerevisiae strains. Ann Microbiol Enzimol 48:81-87.
  54. Giudici P, Caggia C, Pulvirenti A, Zambonelli C, Rainieri S (1998) Electrophoretic profile  of  hybrids between cryotolerant and non-cryotolerant Saccharomyces strains. Lett Appl  Microbiol 27: 31-34.
  55. Giudici P, Caggia C, Pulvirenti A, Rainieri S (1998) Karyotyping of Saccharomyces strains with different temperature profiles. J Appl Microbiol 84:811-819.

 

Principali linee di ricerca

  • Popolazioni microbiche di alimenti fermentati (formaggi, olive da tavola, paste acide, vino, etc).
  • Caratterizzazione fenotipica e genotipica di microrganismi di interesse alimentare. Identificazione genotipica di microrganismi a livello di specie e di ceppo
  • Sicurezza microbiologica degli alimenti: Isolamento e identificazione di patogeni; Impiego di tossine killer di lievito per la bio-conservazione; Isolamento ed impiego di lieviti per il controllo biologico di  muffe patogene in post-raccolta; Studio di batteriocine.
  • Messa a punto di colture starter per alimenti fermentati: Caratterizzazione biotecnologica di ceppi microbici; Validazione dei processi tecnologici su scala di laboratorio e su impianto pilota  
  • Selezione di ceppi di lieviti dotati di caratteristiche enologiche particolari
  • Enzimi di origine microbica: Studio di b-glucosidasi da differenti specie di lieviti per applicazioni in ambito enologico e per la deamarizzazione/detossificazione biologica
  • Vegetali di IV gamma
10/11/2017
Lezioni Prof. Caggia 15 e 16 novembre

Si avvisano gli studenti interessati che le lezioni di Microbiologia degli Alimenti (L26), prevista per mercoledi' 15 novembre dalle 12.00 alle 14.00 e di Genetica dei Microrganismi (LM7), prevista per giovedi' 16 novembre dalle 12.00 alle 14.00 non si terranno per impegni istituzionali del docente.

LEGGI TUTTO
08/11/2017
Cambio orario lezione del 9 novembre

Si avvisano gli studenti interessati che la lezione di Genetica dei Microrganismi di giorno 9 novembre si svolgera' dalle 11.00 alle 13.00 anziche' dalle 12.00 alle 14.00.